Elon Musk alla B Word: Tesla verso il ritorno al bitcoin ora che è al 50% green

Tesla criptovalute, Il Rovescio Della Medaglia

Contenuto

    tesla criptovalute

    Tesla: blockchain per tracciare il cobalto delle batterie… stile VeChain! Un sistema che dovrebbe ricordare molto da vicino quanto abbiamo visto ad esempio con VeChain — che possiamo trovare su Capital.

    Bastano soli 20 euro per iniziare a fare trading con capitale reale.

    tesla criptovalute

    Il grande problema del tesla criptovalute, della sua sostenibilità e delle batterie di Tesla Il cobalto è una delle componenti fondamentali dei nuovi sistemi di batterie, come quelli che vengono utilizzati da Tesla.

    Ed è particolarmente preoccupante perché non viene sempre estratto con rispetto per i lavoratori coinvolti, né tanto meno per i territori nei quali si trovano le miniere.

    Tesla, ricorrendo ad una blockchain in stile VeChain punta a creare un sistema tesla criptovalute, con un registro aperto e globale, tesla criptovalute servirà a tracciare per ogni batteria il cobalto contenuto, arrivando fino alla fonte originale. Qualcosa che costituirebbe un grandissimo passo avanti per il comparto, che è stato più volte accusato a nostro avviso correttamente di scarsa trasparenza.

    tesla criptovalute

    tesla criptovalute

    Tutto sarà in collegamento anche con Re Source, che offre soluzioni basate su blockchain proprio per il settore energetico ed estrattivo e che vede nelle società partner, oltre che a Tesla, anche il Cobalt Proiezioni bitcoin, ERG, la stessa Glencore, Umicore, CMOC e Nornickel.

    La tracciabilità potrà essere il futuro della blockchain Anche se i settori caldi di adesso sono maggiormente finanza decentralizzata e NFTquello della tracciabilità sarà uno dei business più interessanti a girare su blockchain.

    tesla criptovalute

    Come abbiamo detto in apertura, VeChain sarà probabilmente uno dei gruppi con maggiore trazione nel settore, con soluzioni custom come quella di Re Source a fare da corredo, anche con collaborazioni importanti come quelle con Tesla. Un comparto fortemente in sviluppo, che ci porta ad essere molto confidenti per il futuro sui progetti che hanno tesla criptovalute trazione.

    Tesla, arriva in Europa il noleggio firmato Ald Automotive. Su Twitter il padron di Tesla ha mostrato preoccupazione per l'utilizzo di fonti fossili nella produzione del bitcoin, annunciando che il gruppo non lo accetterà più come forma di pagamento delle auto del marchio, preferendo eventuali altre criptovalute che generano minore inquinamento. Del resto - secondo gli ultimi dati - ne avrebbe acquistati 1,5 tesla criptovalute di dollari, nella convinzione espressa nero su bianco contro i metodi di pagamento tradizionali che - aveva detto - "danno interessi negativi: solo uno sciocco non guarderebbe altrove". La conversione ad U è stata spiegata con una scelta ambientale. Il processo di generazione dei bitcoin prevede la risoluzione di calcoli estremamente complessi che richiedono computer molto potenti e processori ad alte prestazioni.

    Per questo nelle nostre previsioni VeChain siamo fortemente rialzisti. E continueremo ad esserlo anche in virtù di progetti che non sono direttamente collegati al leader del comparto.

    tesla criptovalute